“BCC ancora più motivate nella loro azione a sostegno dell’economia e della finanza civile”

Accogliamo con favore e gratitudine la decisione – perfezionata dal Parlamento – di modificare la Costituzione prevedendo la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi – anche nell’interesse delle future generazioni. L’inserimento del principio secondo il quale l’iniziativa economica non potrà svolgersi in contrasto con l’utilità sociale e la dignità umana conferma il cammino del Paese, la sua crescita culturale e sociale ed il riconoscimento di quanti, ai diversi livelli, in questi decenni si sono impegnati per una società ed una economia attente ai bisogni reali delle persone ed alla salvaguardia dell’ambiente”.

Così il Presidente di Federcasse Augusto dell’Erba, a commento dell’approvazione definitiva della proposta di legge costituzionale avvenuta a Montecitorio nella serata dell’8 febbraio che integra gli articoli 9 e 41 della Carta fondamentale della Repubblica.

Ecco come cambia l’articolo 41

L’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana, alla salute, all’ambiente. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali e ambientali”.

Leggi l’articolo su creditocooperativo.it

 

Gruppo Bcc Iccrea, l’impegno per il bene comune

Come Bcc aderente al Gruppo Bcc Iccrea, abbiamo da poco condiviso l’impegno a favore della crescita economica e del mercato, con l’attenzione alla sostenibilità sociale e ambientale.

Insieme al Gruppo mettiamo al centro la mutualità e la funzione di sostegno alle comunità di riferimento, favorendo i paradigmi dell’economia circolare.
Raccogliamo il risparmio sul territorio e lo restituiamo al territorio, realizzando così il nostro fine istituzionale: il supporto alle comunità locali.

Scopri il nostro impegno per il bene comune

Spargi la voce :)